side-area-logo

La carta

Recommend
Share
Tagged in
Carta e Cartone

IL RICICLO

La raccolta e il recupero della carta e del cartone rappresenta circa il 73% del ciclo produttivo della nostra azienda. La carta da macero è composta da imballaggi in carta, cartone e cartoncino, giornali, riviste, opuscoli, libri, archivi cartacei e corrispondenza. Grazie a un vasto parco automezzi efficiente e specificamente attrezzato, la carta viene portata nel nostro impianto e sottoposta a un processo di selezione manuale al fine di eliminare le impurità (plastica, legno, metalli, ecc.) e renderla più facilmente lavorabile dalle cartiere. Il materiale così selezionato viene successivamente triturato e/o pressato in balle idonee al trasporto. Le balle prodotte vengono stivate, in base alla tipologia, nelle aree predefinite all’interno del sito di stoccaggio e in seguito affidate alle cartiere per le successive lavorazioni. Il materiale in cartiera subisce varie fasi di lavorazione:
  • Lavaggio (Repulping) - La carta raccolta viene avviata allo “spappolamento”.
  • Depurazione - In questa fase si cerca di rimuovere tutte le impurità presenti nella sospensione acqua-fibre tramite un depuratore.
  • Deinchiostrazione - E’ la fase più complessa: si procede con l’eliminazione di tutte le sostanze ancora presenti nelle fibre, quali inchiostro, collanti e accoppiati vari. Queste sostanze vengono disciolte o separate con l’ausilio di additivi chimici o mediante vapore. A questo punto i trattamenti sono sostanzialmente analoghi a quelli della fibra vergine.
In particolare si ha:
  • Un trattamento di imbianchimento;
  • L’impasto delle fibre con acqua, additivi, cariche, collanti, coloranti ecc. in relazione al prodotto finale desiderato;
  • Il trattamento fisico dell’impasto in modo da “stenderlo” omogeneamente per lo spessore desiderato eliminando l’acqua in eccesso;
  • Eventuali trattamenti di patinatura (ove il prodotto finale lo richieda) ovvero di rivestimento del foglio che lo renda lucido da una o entrambe le superfici.
  • Una volta subite tutte le lavorazioni descritte occorre definire solo la forma di vendita, che può essere in rotoli continui o nel formato (fogli dimensionati) richiesto per gli usi e le lavorazioni successive.
TIPOLOGIE CARTA